PD San Giuliano Terme (Pisa)

Ambiente, turismo sostenibile e promozione del territorio

In questa pillola video, Matteo Cecchelli candidato sindaco per il centrosinistra a San Giuliano Terme (PI) per le elezioni comunali di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024, presenta un punto del programma con cui si presenta ai cittadini: AMBIENTE, TURISMO SOSTENIBILE, PROMOZIONE DEL TERRITORIO.

Nel suo programma si legge:

Il comune di San Giuliano Terme ha aderito nel 2023 alla Rete dei Comuni Sostenibili, l’associazione nazionale più grande in Europa di Comuni, Province, Città Metropolitane e Regioni che si dedicano allo sviluppo sostenibile e alla territorializzazione degli Obiettivi di Agenda 2030 con un monitoraggio volontario delle politiche locali. L’orizzonte è rivolto anche agli Obiettivi 2050 della Commissione Europea di neutralità climatica. L’associazione aderisce all’ASviS, l’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

I primi passi nei mesi scorsi:
È stata inserita la sostenibilità nello Statuto Comunale;

È stato adottato un sistema di monitoraggio volontario delle politiche con indicatori locali di sostenibilità per misurare in modo oggettivo, scientifico e autorevole l’effetto delle scelte dell’amministrazione su tutti gli ambiti di Agenda 2030: ambientale, economico, sociale e istituzionale;

È stato stilato il Rapporto di Sostenibilità 2023 del Comune che monitora i risultati delle azioni, le performance degli indicatori, i traguardi raggiunti e coinvolge le comunità locali;

È stata sottoscritta la Carta dei Comuni Sostenibili elaborata dalla Rete dei Comuni Sostenibili.

Al fine di migliorare la sostenibilità si propone di diffondere nella comunità locale l’importanza dello sviluppo sostenibile attraverso iniziative, a cominciare dalle scuole, e un percorso partecipato rivolto a cittadini, imprese, associazioni per la definizione degli strumenti di pianificazione strategica del Comune.

A tal proposito proponiamo cinque azioni concrete per un migliore sviluppo sostenibile:

– Un progetto di educazione alimentare e lotta agli sprechi di cibo nelle scuole;
– L’attivazione di comunità energetiche;
– Un piano per la transizione al digitale;
– Il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA);
– Un masterplan e strumenti di pianificazione del verde urbano.

Nell’ottica dello sviluppo sostenibile, è fondamentale promuovere progetti volti alla transizione ecologica e green economy come le comunità energetiche in zone artigianali, ex discariche, palazzi pubblici, sfruttando le coperture dei fabbricati. I tetti delle case popolari possono essere utilizzati per fornire benefici alle fasce più vulnerabili della popolazione.

Sviluppare un programma comunale per il turismo sostenibile può essere un’iniziativa eccellente per promuovere la consapevolezza ambientale e generare opportunità economiche.

L’offerta turistica sangiulianese dovrà valorizzare e supportare le realtà esistenti e consolidate, quali Terre di Pisa, Toscana Promozione e di concerto con tutti i comuni del Monte Pisano.

Investire nel turismo naturalistico, sfruttando in modo virtuoso ma responsabile i tesori offerti dalle nostre terre, in modo compatibile con le esigenze delle comunità locali e con un basso impatto ambientale.

Una Mobilità Sostenibile, meno impattante sull’ambiente e sulla qualità della vita, fruibile da tutti, compresi giovani e anziani, ma anche dal turismo è l’obiettivo che vogliamo raggiungere attraverso precise azioni.

Realizzare all’interno del piano strutturale un Piano Urbano per la Mobilità è il primo passo per dare una visione organica delle necessità ed elaborare un piano strategico per pensare una nuova mobilità in ottica di integrazione fra sistemi diversi di trasporto che dovranno essere sempre di più interconnessi e complementari.

Sempre di più c’è la richiesta di poter avere percorsi ciclo pedonali da utilizzare come mobilità alternativa all’uso del mezzo privato o pubblico a motore. Per andare a scuola, per il tempo libero e per gli itinerari turistici verdi, per collegare tra loro le frazioni, le città vicine di Pisa e Lucca, il Monte Pisano e il Parco di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli. Il nostro territorio, per la sua conformazione urbanistica di piccole frazioni sparse su circa 92 chilometri quadrati, per la sua storia e morfologia della rete viaria e degli abitati, non si presta a soluzioni semplici e poco onerose da ricavare sulle sedi stradali esistenti o a margine di queste.

Ti interessa saperne di più? LEGGI IL PROGRAMMA

 

Guarda il video

Partecipa

Contatta il Circolo territoriale più vicino a te.
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.