PD San Giuliano Terme (Pisa)

Giuseppina Lotti: “Mai dimenticherò il momento in cui abbiamo revocato la cittadinanza a Benito Mussolini”

Lotti, PD San Giuliano Terme: “Mussolini non ha mai fatto cose buone, anzi, ne ha fatte tante pessime”

Qui di seguito il discorso integrale pronunciato da Giuseppina Lotti in occasione della presentazione delle candidate e dei candidati del PD per le elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno prossimi. Giuseppina Lotti è consigliera comunale e Presidente dell’Assemblea comunale del PD di San Giuliano Terme. 

Buongiorno a tutti e a tutte.

Credo che capirete la mia emozione, perché oggi si presentano i nostri candidati al prossimo consiglio comunale. Costituisce per me un momento importante di arrivo e insieme una cesura con tutto quello che, insieme a voi, ho cercato di fare in tutti questi anni.

Apriamo un nuovo capitolo della nostra comunità e del nostro partito, con tante persone (parecchie sono nuove), che hanno scelto di mettersi al servizio del paese e del partito sottoponendosi al giudizio degli elettori. E1 una giornata impegnativa e decisiva per tutti noi. 

Sono stata eletta consigliera comunale 10 anni fa, provenendo dal mondo dell’associazionismo. Quando mi sono seduta con grande emozione su quei banchi, avevo in testa solo la volontà di impegnarmi per il mio territorio, ma non conoscevo neanche l’abc delle procedure burocratiche e amministrative.

All’inizio, lo confesso, non è stato facile. Ma, nonostante le difficoltà e la fatica, nonostante l’impegno, e anche, fatemelo dire, nonostante le telefonate dei cittadini ricevute a volte la mattina all’alba e a volte a notte fonda per segnalare guasti e disservizi, nonostante tutto questo oggi posso dire che sono stati anni straordinari, forse i migliori della mia vita. Certo sono stati gli anni più intensi, più produttivi e più formativi: un patrimonio di esperienza prezioso che rimarrà indelebile nella mia vita. Aggiungo, in questi ultimi cinque anni anche nonna di due splendide bambine, Adele e Noemi.

Ho compiuto, insieme a tutti voi, e soprattutto insieme a Sergio (di Maio), un percorso di crescita politica che mi ha cambiato.

Di questi anni ricordo tutto, ogni riunione, ogni discussione, ogni successo e ogni sconfitta. Ho imparato come funziona un consiglio comunale, ho capito quali e quante siano le difficoltà di amministrare anche una cittadina piccola come San Giuliano, ho conosciuto tantissime persone, tutte unite dall’idea di impegnarsi per il paese, ho compreso come sia importante governare un comune cercando sempre la condivisione con i cittadini.

Ricordo ogni Consiglio Comunale; ma se ne dovessi scegliere uno, mai dimenticherò quello in cui abbiamo revocato la cittadinanza a Benito Mussolini, un’offesa per il nostro comune medaglia d’argento al valor civile. Mussolini non ha mai fatto cose buone, anzi, ne ha fatte tante pessime

Oggi è un giorno particolare. Questa assemblea si tiene all’indomani del 25 aprile, la giornata più bella della nostra storia, quella nella quale la lotta dei partigiani ci liberò dal fascismo. Ma quest’anno è stato un 25 aprile diviso e discusso, un 25 aprile nel quale, purtroppo, il governo e la premier non hanno avuto il coraggio di dirsi antifascisti, un 25 aprile nel quale in cui si è provato a zittire uno scrittore di fama internazionale come Antonio Scurati.  

Questa assemblea si tiene anche alla vigilia di un altro giorno importantissimo per noi e per i valori in cui crediamo: il primo maggio, che dovrebbe essere la festa del lavoro, e invece non sarà una festa ma sarà una commemorazione. La commemorazione di tutti i lavoratori uccisi sul lavoro e dal lavoro. Uccisi quasi sempre dal mancato rispetto delle norme da parte delle imprese e dalla questione terribile e mai risolta dei subappalti. E sarà anche il giorno di chi il lavoro non ce l’ha, e non riesce a trovarlo soprattutto se donna.

E tutto questo nel quadro di due orrende guerre alle porte dell’Europa.

Chi oggi ha deciso di impegnarsi per San Giuliano, percorrendo la buona strada aperta dagli amministratori precedenti, dovrà lavorare per un paese più verde, più attento alla socialità e ai bisogni delle persone, capace di valorizzare lo straordinario patrimonio culturale e ambientale che caratterizza il territorio, e dovrà farlo di più e meglio di quanto abbiamo fatto noi, che oggi passiamo a loro la staffetta.

Io ho un grande fiducia nelle nuove generazioni.

Alle candidate e ai candidati auguro una campagna elettorale gioiosa, aperta e condivisa, e un successo elettorale meritato; e con tutto il cuore auguro a tutte e a tutti un percorso politico coinvolgente e gratificante come quello che ho avuto la fortuna di fare io.

Per quanto posso e per quanto vorrete, metto a servizio di tutte e tutti il mio bagaglio di esperienza, se potrà esservi utile. E per quanto possibile io ci sarò.

Per contribuire, insieme a voi e con l’impegno di tutti, a lavorare ancora e sempre dalla parte giusta della storia.

Concludo facendo gli auguri al Candidato Sindaco Matteo Cecchelli: “SULLA  STRADA BUONA UNA COMUNITÀ CHE CAMMINA INSIEME”

Grazie a tutti

 

Partecipa

Contatta il Circolo territoriale più vicino a te.
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.